top of page

Come funziona il sistema previdenziale svizzero?

Aggiornamento: 15 mar

La Svizzera dispone di un sistema previdenziale completo composto da vari pilastri. L’obiettivo di questo sistema è quello di garantire la sicurezza finanziaria nella vecchiaia e, soprattutto, di fornire un certo livello di protezione in caso di invalidità o di morte.


È importante comprendere le basi della previdenza per pianificare al meglio il proprio pensionamento e affrontare questa fase della vita in modo più rilassato. Questo articolo è il primo di una serie sul tema della previdenza e fornisce una breve panoramica dei vari pilastri. Nei prossimi articoli approfondiremo ciascuna area in modo più dettagliato.


In Svizzera, la sicurezza sociale è un sistema completo e affidabile costituito da diverse componenti volte a prevenire le difficoltà economiche e la povertà. Si tratta di assicurazioni sociali, prestazioni complementari e assistenza sociale. Queste componenti sono concepite per garantire a tutti i cittadini una protezione sociale completa.


Il pilastro più importante di questo sistema di sicurezza sociale è la previdenza per la vecchiaia, che assicura che le persone anziane siano finanziariamente indipendenti una volta in pensione. Questa previdenza per la vecchiaia è suddivisa in tre pilastri:


  • I pilastro: assicurazione statale per la vecchiaia e i superstiti (AVS)

  • II pilastro: previdenza professionale obbligatoria

  • III pilastro: previdenza privata volontaria.


Ciascuno di questi pilastri ha funzioni diverse, è finanziato in modo diverso ed è gestito da istituzioni diverse.


Assicurazione statale per la vecchiaia e i superstiti

Il primo pilastro del sistema previdenziale svizzero è l'Assicurazione statale per la vecchiaia e i superstiti (AVS). L'AVS è un'assicurazione obbligatoria per tutte le persone residenti in Svizzera e costituisce il fondamento del sistema previdenziale svizzero. Garantisce un reddito minimo in all’età della pensione, rendite per superstiti e un’assicurazione per l’invalidità[1]. I contributi all'AVS sono pagati congiuntamente dai datori di lavoro e dai dipendenti. L'importo dei contributi dipende dal reddito, e la percentuale o la scala salariale per i lavoratori autonomi è stabilito dalla legge. L'età pensionabile nell'AVS è attualmente di 64 anni per le donne e 65 per gli uomini, e l'importo della pensione dipende dal numero di anni di contributi e dal reddito medio dell'assicurato durante questo periodo.


Previdenza professionale

Il secondo pilastro del sistema previdenziale svizzero è la previdenza professionale (LPP), comunemente nota come cassa pensioni (CP), e comprende anche la previdenza per la vecchiaia. La LPP è un'assicurazione obbligatoria per tutti i dipendenti che raggiungono un determinato reddito, anche chiamato soglia di ingresso o salario annuo minimo. Anche i contributi alla LPP sono versati dai datori di lavoro e dai dipendenti. I dipendenti hanno anche la possibilità, in determinate circostanze, di versare contributi aggiuntivi per aumentare la loro previdenza. Questo sistema è chiamato "acquisto nella cassa pensioni". L'importo dei contributi dipende dal reddito, che è limitato a una determinata somma.


Tutti i valori limite della LPP (al 2023):

  • Salario annuo minimo (soglia di ingresso LPP): CHF 22'050.—

  • Detrazione coordinata: CHF 25'725.—

  • Limite superiore del salario annuo: CHF 88'200.—

  • Massimo salario coordinato: CHF 62'475.—

  • Minimo salario coordinato: CHF 3'675.—

L'importo della pensione nella LPP dipende dall'importo dei contributi, dal numero di anni di contributi versati e dal tasso di conversione.


Previdenza privata

Il terzo pilastro del sistema pensionistico svizzero è la previdenza privata. È volontaria e offre opzioni pensionistiche individuali per colmare le lacune dei primi due pilastri. Esistono diverse forme di previdenza privata, come il pilastro 3a, che consente di versare in un fondo pensione privato con agevolazioni fiscali, o il pilastro 3b, che offre forme di risparmio flessibili come assicurazioni sulla vita, piani di risparmio in fondi o libretti di risparmio.


Importi massimi per il pilastro 3a (al 2023):

  • Lavoratori con cassa pensione: massimo CHF 7'056.—

  • Lavoratori senza cassa pensione: 20% del reddito netto da lavoro, massimo CHF 35'280.—

Il capitale del 3° pilastro può essere versato al momento del pensionamento o a partire da cinque anni precedenti all’età pensionabile ordinaria. Esistono tuttavia casi eccezionali in cui è possibile un prelievo anticipato, ad esempio per l’acquisto o la costruzione di un immobile residenziale o per l’avvio di un'attività autonoma.


Conclusione

Il sistema previdenziale svizzero è disciplinato da una serie di regole e normative. Le istituzioni previdenziali sono tenute per legge a soddisfare adeguati requisiti patrimoniali e ad accumulare riserve per i pagamenti futuri. Il governo monitora inoltre il sistema per garantire che soddisfi le esigenze della popolazione.


Il sistema è molto completo e offre ai cittadini svizzeri un'ampia gamma di opzioni per la sicurezza finanziaria. Tuttavia, il sistema previdenziale deve affrontare anche delle sfide. Una delle sfide maggiori è rappresentata dall’invecchiamento della popolazione e dal conseguente incremento dei pensionati. Ciò comporta un aumento del fabbisogno finanziario e mette in discussione la sostenibilità del sistema.


Un altro problema è rappresentato dalla crescente mobilità della popolazione svizzera. Molte persone cambiano spesso datore di lavoro o lavorano come lavoratori autonomi, il che significa che non sono sempre in grado di versare i loro contributi al sistema previdenziale in modo continuativo. Ciò comporta lacune nell'erogazione delle prestazioni e l'incertezza dei diritti pensionistici in età avanzata.


Nonostante queste sfide, il sistema previdenziale svizzero è complessivamente molto stabile e offre alle persone una sicurezza affidabile in età avanzata. La combinazione tra previdenza statale, professionale e privata è un importante elemento per garantire la sicurezza finanziaria in età avanzata. L'ampia sicurezza finanziaria per la vecchiaia prevista dalla legge rende ancora più importante conoscere i propri diritti e le proprie possibilità e mettere a punto un pacchetto pensionistico adatto alle proprie esigenze. Questo non solo garantisce la sicurezza finanziaria nella vecchiaia, ma consente anche di soddisfare le preferenze individuali e spesso di risparmiare sulle tasse. Azzurra Consulting AG vi aiuterà a pianificare la vostra pensione e vi mostrerà come massimizzare le vostre opzioni. Contattateci oggi stesso per un appuntamento non vincolante!




52 visualizzazioni

Commentaires


bottom of page